Presenti vice sindaco Bernini e assessora Dagnino

Inaugurata strada collegamento aeroporto-Val Chiaravagna

Bernini e Dagnino al taglio del nastro
Un antidoto al traffico pesante

Genova, 16 febbraio – È nuova di zecca la strada che unisce la zona dell'aeroporto Cristoforo Colombo a quella sestrese in cui scorre il torrente Chiaravagna. Stamane l'inaugurazione. Costata 53 milioni di euro, terminata in 40 mesi, è lunga quasi due chilometri, due terzi dei quali sotterranei. Il suo scopo sarà quello di snellire il traffico veicolare di uno dei punti a più alta densità di traffico di tutto il Ponente cittadino, interessata ogni ora dal passaggio di oltre 150 mezzi pesanti per il centro abitato. Stefano Bernini, vice sindaco di Genova, ha affermato: “È un'opera attesissima dalla popolazione perché trasferisce il traffico pesante generato dalle attività produttive della zona su un'arteria collegata direttamente al casello autostradale. Trasferire il traffico pesante fuori dal centro abitato permetterà, grazie ad alcune modifiche di viabilità, di abbattere il ponte di via Giotto e il cosiddetto ponte obliquo sul torrente Chiaravagna, che ostacolano il deflusso delle acque in caso di piena.” Soddisfatta anche l'assessora alla mobilità Anna Maria Dagnino, la quale ha sottolineato come le vie Borzoli, Chiaravagna e Pier Domenico Da Bissone siano gravate ogni giorno da enormi volumi di traffico pesante diretto alle aree industriali site in altura. Altro tempo sarà necessario per completare alcuni impianti posti in galleria, il che obbligherà a vietare la circolazione sul lato di Levante dalle 22:00 alle 6:00 fino a tutto il mese di marzo.

di Lidia Borghi

Categoria: